Massa Carrara, indagini su lesioni e falso: arrestati quattro Carabinieri

Massa Carrara, indagini su lesioni e falso: arrestati quattro Carabinieri

Sono accusati di falso e lesioni i quattro carabinieri finiti in manette nell'ambito di un'inchiesta della procura di Massa Carrara sulle presunte irregolarità commesse da alcuni militari dell'Arma in Lunigiana. Per altri quattro militari è stato disposto il divieto di ...

Sono stati arrestati oggi 4 carabinieri nel territorio della Lunigiana (tra la Toscana e la Liguria) in seguito a diverse segnalazioni di violenza e altri atti illegali in caserma. Il pm non entra nello specifico dei reati contestati, limitandosi a spiegare che si tratta di "varie e molteplici cose" e spiegando che ciò che colpisce oltre alla "gravità dei fatti è la loro diffusività e normalità", con condotte irregolari verso chi era sottoposto a controlli, persone sia italiane che straniere, e anche "strumentalizzazioni a fini privati".

Dei 9 carabinieri tre erano in servizio ad Albiano Magra, sei ad Aulla. Secondo quanto ricostruito, le accuse di lesioni e falso nei confronti dei carabinieri farebbero riferimento in particolare a dei pestaggi, tra cui uno ai danni di un cittadino extracomunitario, presunto spacciatore.

Un marocchino pestato dopo essere stato portato in caserma per controlli. Al vaglio degli inquirenti vi sono infatti altri episodi poco chiari - quasi un centinaio - i cui relativi verbali stilati dai carabinieri sono già stati sequestrati nei mesi scorsi. Giubilaro ha definito "metodici, sistematici" gli episodi contro i militari arrestati. Non è escluso che in altri casi i carabinieri abbiano compiuto reati simili: uno di questi riguarda una presunta violenza sessuale che avrebbe visto protagonista una prostituta fermata sulla strada e portata di peso in caserma.