Il principe Harry ricorda i funerali di Lady Diana

Il principe Harry ricorda i funerali di Lady Diana

A realizzare questa intervista intima e approfondita, a tratti scioccante, è la rivista americana Newsweek: Harry non ha mai fatto segreto di non voler arrivare troppo in alto nella monarchia britannica, ma stavolta ha addirittura affermato che nessuno nella famiglia reale vuole essere re o regina, suo fratello William compreso.

Più precisamente, Harry ha detto che "nessun membro della famiglia reale intende diventare re". Per Harry inoltre il suo ruolo e quello degli altri giovani reali è quello di contribuire a modernizzare la monarchia. "E non lo stiamo facendo solo per noi stessi, ma anche per il bene delle persone", ha raccontato, puntualizzando che non sarà un vero e proprio cambio drastico ma che ci sarà un mix tra elementi antichi e moderni.

Costantemente sotto l'occhio del mondo intero fin dalla nascita, non è certo facile essere un principe, e lo sa bene Harry D'Inghilterra: accusato di essere più scapestrato e farfallone del fratello, già sposato e con prole, il giovane principe ha dovuto sopportare da piccolissimo il dolore terribile della morte della madre, e non è stato certo facile per lui superare il lutto. "A nessun ragazzino dovrebbe essere chiesta una cosa del genere - dice -mia madre era appena morta e io dovetti camminare a lungo dietro il suo feretro, circondato da migliaia di persone che mi osservavano mentre altri milioni di persone mi guardavano in televisione". E in queste settimane sarà costretto a ricordare ancora quei momenti perché alla fine di agosto saranno passati esattamente venti anni dalla scomparsa di Lady D nell'incidente d'auto a Parigi. "La gente si sorprenderebbe della vita semplice che conduciamo io e mio fratello William".

D'altronde, Harry appartiene al futuro prossimo della monarchia inglese, che vede in lui uno degli uomini che la guideranno nei prossimi anni. La monarchia non è più una questione di potere, come poteva essere una volta, ma, a detta del principe, "è come una forza positiva, che esiste per il bene della gente".

Una cosa è certa, sia l'ex secondogenito ribelle che il pacato William, non hanno timore di mostrare i propri sentimenti. "Non credo, ma dobbiamo assolvere i nostri doveri al momento giusto". Parlando delle sue attività a Kensington Palace, Harry spiega: "Ora sono pieno di energie, amo la beneficenza, incontrare le persone e farle sorridere". "A volte quando mi allontano dal bancone macelleria del supermercato del mio quartiere mi preoccupo che qualcuno mi fotografi con il cellulare, ma sono deciso ad avere una vita relativamente normale".

Il principe Harry si confessa alle pagine del Newsweek e parla della corona e del dolore per la morte della madre. "E' difficile mantenere l'equilibrio. Il pubblico britannico e quello di tutto il mondo ha bisogno di istituzioni così".