Gianluca Lapadula su Morata: "Qui a Milano sarebbe il benvenuto"

Gianluca Lapadula su Morata:

Con i tre gol messi a segno ieri sera contro San Marino nell'amichevole che ha chiuso la tre giorni di lavoro a Coverciano della Nazionale, Gianluca Lapadula ha concluso un'annata partita in sordina nel Milan, ma finita in crescendo. La dedica è per la mia terza figlia che è in arrivo, Sole. "Lo stage è uno strumento costruttivo per migliorare". Morata è forte come lo sono Belotti, Kalinic, Dembélé, Lukaku, Diego Costa e Aubameyang. Morata? Spero che la squadra possa diventare sempre più competitiva per tornare in alto a livello europeo. Quest'anno siamo tornati in Europa dopo un po' e abbiamo conquistato un trofeo, secondo me la differenza l'ha fatta il gruppo. Ultimamente però sono stato bene e questo mi ha consentito di esprimermi al meglio e il mister mi ha premiato. Ma, come detto, se ne parlerà solo dopo l'atto finale della Champions League. "Vedremo in futuro, per adesso penso alle vacanze".

Capitolo Donnarumma: il rinnovo tarda ad arrivare, ma le piste Napoli e Juventus sono sicuramente da escludere, così come quella del Manchester City, che è a un passo dall'acquisto di Ederson dal Benfica. C'è un'offensiva rossonera che sta prendendo corpo e rischia di insinuarsi nelle certezze del patron granata Urbano Cairo, che continua a ripetere - o a sperare - che nessuno quest'anno pagherà la maxi clausola di 100 milioni. I tedeschi si sono salvati e si aspettava il doppio confronto utile ad evitare la retrocessione per fare l'affondo decisivo sia con l'entourage dello svizzero che con il suo club d'appartenenza che riceverà quasi 18 milioni di euro complessivi per il cartellino (15+3). "In ogni caso ringrazio Ventura che ha speso belle parole nei miei confronti".