Formula 1, la conferenza dal GP di Baku

Formula 1, la conferenza dal GP di Baku

La sessione di prove ufficiali prenderà il via alle ore 15.00 del pomeriggio italiano, con le qualifiche che dureranno 60 minuti e definiranno la griglia di partenza. L'ho detto più volte io sono un grande fan del team della Ferrari, di tutti i risultati che hanno raggiunto nel motorsport ma anche della auto stradali che creano.

Sarà proprio in questa sezione del tracciato che Vettel e Raikkonen, i due piloti che corrono nel team Ferrari, dovranno dare il meglio di se' per superare il gap con Mercedes visto nello scorso GP.

In questa corsa ai titoli, e quindi anche sul circuito cittadino nella capitale azera, sarà fondamentale l'apporto non solo delle "prime guide" ma anche dei due preziosi compagni di squadra, i finlandesi Raikkonen e Bottas, che dovranno fare attenzione alle Red Bull (che nelle prime Libere hanno stupito tutti) per non perdere punti che potrebbero poi risultare decisivi per il Mondiale. A questo va aggiunto un problema in più che ha colpito la SF70H di Sebastian Vettel, una perdita d'olio al retrotreno della vettura numero 5, che ha portato i tecnici del Cavallino a sostituire il motore termico sulla monoposto del tedesco. Bottas ha dovuto accontentarsi di rimanere a 434 millesimi di distacco.

Positiva la prestazione di Felipe Massa settimo con la Williams: il brasiliano è stato graziato da una strisciata sui muretti dalla quale è uscito denza danni. Questo è anche quello che si aspettano i principali bookmakers stando alle quote proposte per il successo nella gara di domenica prossima.

"Credo che il mio risultato sia buono, però ovviamente non sono del tutto soddisfatto". Specie considerando che per quanto riguarda le opzioni degli pneumatici utilizzabili durante il weekend, entrambe le scuderie hanno effettuato la stessa scelta; a Baku avranno a disposizione 1 set di Medium, 4 di Soft e 8 di SuperSoft.