Formula 1 Azerbaigian, sorpresa Ricciardo! Scintille Vettel-Hamilton

Formula 1 Azerbaigian, sorpresa Ricciardo! Scintille Vettel-Hamilton

Quarta piazza per Sebastian Vettel, in grado di mettersi dietro il rivale Lewis Hamilton: i due hanno pagato rispettivamente uno stop & go di dieci secondi per una manovra scorretta dietro la safety car e un mal fissaggio del poggia testa che non ha fatto altro di far perdere loro il treno giusto per una possibile vittoria. Per il pilota australiano si tratta della quinta vittoria in carriera in Formula 1. Il podio è formato da Ricciardo al primo posto, Bottas al secondo e Stroll al terzo.

Mezz'ora ai box - dove i meccanici Ferrari e Force India riescono a riparare le vetture di Raikkonen e Perez - e si riparte con Hamilton davanti, poi Vettel, Massa, Stroll, Ricciardo, Hulkemberg, Magnussen, Alonso, Sainz, Grosjean: alla ripartenza Vettel prova ad insidiare Hamilton, mentre Ricciardo guadagna la terza posizione superando le due Williams. Nella classifica del Mondiale, Vettel comanda con 14 punti di vantaggio su Hamilton. È la prima notizia di una gara pazzesca. Raikkonen si ritira definitivamente. I contatti in pista non mancano su questo circuito davvero particolare: safety car nel corso del 13/o giro a causa della Toro Rosso di Kvyat rimasta in posizione pericolosa in pista dopo il ritiro.

Quanto a Lewis Hamilton e Sebastian Vettel, i due hanno comandato le operazioni per i primi 32 giri, fino a quando un problema al fissaggio del poggiatesta ha costretto l'anglo-caraibico a fermarsi ai box inaspettatamente. Si tratta di una fase molto caotica della gara con un contatto anche tra le Force India di Sergio Perez ed Esteban Ocon. Proprio i detriti causano una foratura a Kimi Raikkonen costretto al ritiro. "I commissari dopo diversi minuti decidono di infliggere 10" di penalità al ferrarista. L'unica eccezione è Bottas che di disastri ne ha combinati eccome, ma poi è riemerso dal caos per agguantare il secondo posto con un guizzo a pochi metri dalla bandiera a scacchi. Ma i colpi di scena non finiscono. Perché al 32° giro il doppio clamoroso e decisivo colpo di scena: Hamilton è dovuto tornare ai box perché la protezione per la testa rischiava di volare via.

Infine ha parlato per la prima volta dal podio anche Lance Stroll, il pilota dal suo terzo gradino ha detto: "al momento mi mancano le parole e non mi riesco a rendere conto di quello che è accaduto". Dopo le rispettive soste troveremo Vettel in p7 ed Hamilton in p8.

La rimonta di Vettel e Hamilton. Subito dopo, il ferrarista si difende bene dall'attacco di Massa e di Perez, con il messicano coinvolto soltanto una curva dopo in un contatto con il compagno di squadra Ocon: i detriti lasciati in pista dalle due vetture sono troppi, e la gara viene sospesa per ripulire la pista. "Siamo stati lontani dai guai e ho tenuto la testa fredda". In partenza si è scontrato con il connazionale Kimi Raikkonen, forando una gomma e perdendo un giro sugli altri.