Dopo il caldo record arrivano i temporali

Dopo il caldo record arrivano i temporali

Tutto questo accade nell'Italia settentrionale, perché invece al Sud continuerà l'afa che ha caratterizzato questi ultimi giorni. Dopo il caldo record all'origine della grave siccità, sul Nord è arrivata l'annunciata ondata di maltempo.

Ieri, intorno alle sette, si è abbattuta su Milano una discreta pioggia accompagnata da vento e fulmini.

Forti temporali, grandine e frane, che hanno provocato allagamenti e danni, oltre a determinare un brusco calo delle temperature. Si è verificato un drastico abbattimento della temperatura. Allagati cantine, garage, vani ascensore e problemi alla rete fognaria, con alcuni tombini allagati. In particolare, l'avviso prevede, dal tardo pomeriggio di oggi, precipitazioni da sparse a diffuse, a prevalente carattere temporalesco, su Valle D'Aosta, Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia, in estensione dalla tarda mattinata di domani, domenica 25 giugno, alle zone interne della Toscana e all'Umbria.I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensita', frequente attivita' elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento.

Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull'Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all'evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Confermato il codice giallo in tutte le aree a rischio della Regione.