Diritti TV, Sky si aggiudica la Champions per il prossimo triennio

Diritti TV, Sky si aggiudica la Champions per il prossimo triennio

Nessuna conferma ufficiale da parte dell'Uefa, ma voci di mercato darebbero per certa la prevalsa di Sky nella gara per i diritti tv della Champions.

L'Uefa avrebbe preferito l'offerta dell'operatore satellitare rispetto a quella presentata da Mediaset: restano da definire soltanto i dettagli dell'accordo. Sufficiente, quindi, a superare la concorrenza di Mediaset.

Dopo tre anni di assenza, tornano a Sky i diritti per trasmettere le partite di Champions League nel triennio 2018-2021.

Mediaset Premium, però, precisa che l'edizione 2017-2018 della Champions League sarà regolarmente trasmessa sui propri canali, in esclusiva. Inoltre tutte le squadre campioni nazionali eliminate nei turni preliminari della Champions League avranno la possibilità di qualificarsi all'Europa League grazie ad un percorso "campioni" a loro dedicato.

L'offerta accettata di Sky e i primi contatti con l'Uefa sono stati riportati da Radiocor.

L'Uefa, infatti, chiede che una parte di prodotto sia dato in chiaro. "E' una piccola rivoluzione per gli appassionati di calcio in Italia: potranno trovare per la prima volta in un'unica offerta esclusiva le due più importanti competizioni per club a livello europeo, con oltre 340 partite". Si attendono sviluppi anche per quanto riguarda la Serie A. L'assegnazione delle licenze per il triennio 2018-19, 2019-20 e 2020-21 dovrebbe portare, successivamente, a una sub-licenza alla Rai per la trasmissione delle partite in chiaro.

La tv di Murdoch avrebbe messo sul piatto più di 200 milioni a stagione battendo Mediaset.