Berlusconi: Salvini agli Interni o dove vuole lui. Esteri a Montezemolo

Berlusconi: Salvini agli Interni o dove vuole lui. Esteri a Montezemolo

Lo ha detto il leader Fi Silvio Berlusconi rispondendo a una domanda sui sondaggi che danno una proiezione molto bassa per il risultato di Forza Italia, durante la registrazione di Porta a Porta su Raiuno.

Roma, 23 giu. (AdnKronos) - "Salvini agli Interni farebbe certamente meglio di Alfano, ma può andare dove vuole lui". Altro politico citato dal Berlusconi è Montezemolo, del quale dice "mi è sempre piaciuto, lo vedrei perfetto agli Esteri".

Incalzato dal presentatore David Parenzo, che cercava uno scoop in vista delle amministrative, il volto di Forza Italia non si è fatto pregare e ha avuto stoccate feroci per i vecchi alleati e dipendenti.

E su Angelino Alfano ha ribadito: "Difficile che chi è stato ministro tre volte con la sinistra torni con noi". È questo il governo ideale immaginato dal leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, "Vorrei recuperare il nostro Frattini - ha aggiunto - ma siamo pieni di ottime persone, leali, pronte a servire il Paese". Loro vorrebbero uscire completamente, noi come sapete siamo per una doppia circolazione, come al tempo della guerra. "Un movimento che cambia idea su tutto, i veri professionisti della politica: gente che prima delle elezioni non faceva niente". La sua speranza va verso una legge proporzionale, l'unica capace di rispettare il volere degli elettori in un sistema tripolare come quello che oggi si prospetta in Italia.

Sullaa Raggi afferma: "Se ne freghi delle inchieste, basta con le inchieste che buttano per aria le decisioni degli elettori. Spero ancora di riuscire a vararla". "Semmai dovrebbe lasciare per incapacità".