Argentina, scandalo River Plate: sette giocatori trovati positivi all'anti-doping

Argentina, scandalo River Plate: sette giocatori trovati positivi all'anti-doping

Lo Zenit sta per chiudere il primo colpo di mercato per Roberto Mancini: l'acquisto di Sebastian Driussi.

Lucas Martínez Quarta e Camilo Mayada non hanno superato controlli tenuti dopo due partite di Copa Libertadores: rischiano fino a 2 anni di squalifica.

Bufera doping in Argentina. La notizia è arrivata dopo la positività di un terzo giocatore del River, ovvero Lucas Martinez Quarta, scoperta nella partita contro l'Emelec. Nelle prossime ore potrebbero esserci novità, Alcuni giocatori in questione erano cercati anche da squadre italiane, specialmente Driussi dove la Roma stava insistendo molto sull'attaccante argentino. Come riferiscono i giornali argentini, i tre giocatori sono stati trovati positivi alla stessa sostanza, un diuretico vietato dall'Agenzia Mondiale Antidoping (Wada). Questo accadrebbe se, con le controanalisi, sarà confermato l'uso eccessivo di diuretici, prodotti non esplicitamente illegali ma il cui abuso può portare a sanzioni pesanti dato che possono essere utilizzati proprio per nascondere l'assunzione di sostanze dopanti.