Vodafone, brand low cost contro Free Mobile

Vodafone, brand low cost contro Free Mobile

Al più presto e nello specifico entro la fine dell'anno, Vodafone potrebbe presentare un nuovo operatore mobile low cost un po' come già fatto da Tim con Kena.

Nel frattempo però da Vodafone è arrivata la precisazione: al momento non è stata presa alcuna decisione a riguardo, ed i dirigenti stanno valutando tutte le opzioni.

Come per Kena si tratta di una decisione legata all'avvento della francese Free Mobile - che per questioni di marchi già registrati da altri comunque sarà costretta a chiamarsi in altro modo in Italia. Mentre il quotidiano economico, svela che i lavori già sono in pieno ritmo e che stanno ultimando le ultime cose.

In primo luogo, il ritorno di Omnitel (se così si chiamerà il nuovo attore pronto ad essere rilanciato da Vodafone) si concretizzerà con un operatore mobile virtuale (MVNO) che a sua volta sarà gestito e controlla da una nuova società, il cui nome è Vei srl. Inoltre sembra che la società attualmente sia titolare di un' autorizzazione generale per le attività full MVNO a seguito di dichiarazione di inizio attività avanzata lo scorso 30 gennaio 2017; inoltre, sembra che ci sia anche l'impegno per fornire dal 3 settembre 2017 la prestazione di portabilità del numero mobile. Sotto l'aspetto tecnico è annunciato lo sviluppo e configurazione dei sistemi entro il 30 giugno, le varie prove di collaudo, apertura rete e connettività con ulteriori operatori entro il 30 agosto.

Tutto questo non vuol dire che Vodafone, superate le incombenze amministrative e tecniche, decida di partire immediatamente. Insomma, la nuova low cost punterà su tariffe aggressive ma senza i contenuti premium del marchio principale.

A prescindere dal traffico voce, dati e SMS rimane una certezza per tutti gli smanettoni smartphone: l'esigenza di un powerbank come ad esempio l'AUKEY da 20000mAh.