Udinese-Samp, che rissa da saloon con Bud Muriel

Udinese-Samp, che rissa da saloon con Bud Muriel

Altro che partita balneare, con l'estate vicinissima con le sue suggestioni da ombrellone e tintarella: "Per quest'anno non cambiare, stessa spiaggia, stesso mare". Dopo il fastidio al costato che ha costretto il giocatore a lasciare il campo domenica, più impiego a gara in corso che dall'inizio per l'attaccante numero 27, con la coppia d'attacco che sarà formata dal primo minuto da Luis Muriel e Patrik Schick. Espulsione. Esagerata, anche se l'argentino deve smetterla di cercare questi tackle in extremis, sono pericolosi: ricordate la botta rifilata al milanista De Sciglio perdonata dall'addizionale Nasca?

Pronti e via e sono i padroni di casa a portarsi in vantaggio grazie al bomber francese Thereau che dopo appena cinque minuti batte Puggioni. Nell'Udinese nuova chance per Balic, Thereau c'è.

Missione fallita per colpa del doppio "fattaccio".

Proprio al '65 però Muriel e Danilo sono sbattuti sono la doccia proprio per l'eccessiva cattiveria. Un pareggio che lascia l'amaro in bocca per il primo tempo giocato sottotono.

Si è giunti all'ultima apparizione casalinga dell' Udinese al Dacia Arena, ormai pronto a riprendersi la vecchia e cara denominazione di "Friuli", e vanno di scena i titoli di coda, prima di veder calare definitamente il sipario su questo campionato di serie A. Di solito nei titoli di coda compare l'elenco dei protagonisti e al termine di una stagione si stila un bilancio dell'annata sia in termini di risultati che di prospettive future. Non mi aspettavo una esultanza così da parte sua.