Roaming anticipato. Anche Tim si adegua a Wind e 3 Italia?

Roaming anticipato. Anche Tim si adegua a Wind e 3 Italia?

Al momento non vi è certezza, ma l'azienda si è limitata a confermare che sta valutando diverse opzioni e che nessuna decisione è stata presa in merito; secondo alcune indiscrezioni invece, il cantiere sarebbe già aperto da un pezzo ed i lavori sarebbero anche in fase piuttosto avanzata. La nuova società si è impegnata a "fornire dal 3 settembre 2017 la prestazione di portabilità del numero mobile" e quindi potrebbe entrare ufficialmente sul mercato proprio agli inizi di settembre. Sotto l'aspetto tecnico è annunciato lo sviluppo e configurazione dei sistemi entro il 30 giugno, le varie prove di collaudo, apertura rete e connettività con ulteriori operatori entro il 30 agosto.

Dopo Wind e Tre, anche TIM ha attivato il roaming gratuito europeo adeguandosi alla normativa UE con qualche settimana di anticipo. A partire da questa data, i clienti Vodafone potranno viaggiare all'interno dei paesi membri dell'Unione Europa pagando la propria tariffa nazionale per chiamare, mandare messaggi e navigare su Internet. In sostanza, tutti coloro che andranno in un paese straniero potranno accedere allo stesso prezzo del proprio pacchetto di chiamate, sms e giga, purché il paese sia membro dell'Unione Europea.

Restano esclusi Albania, Principato di Monaco, San Marino, Svizzera e Turchia, dove continueranno ad essere valide le attuali tariffe Vodafone per l'estero.

Vodafone inoltre specifica come l'utilizzo delle offerte nazionali nei Paesi dell'Unione Europea senza sovrapprezzo è consentito nel rispetto dei seguenti parametri tra cui il fatto che la presenza sul territorio nazionale dell'utente dovrà essere prevalente rispetto a quella in Europa e il traffico roaming effettuato dovrà essere inferiore al 50% del traffico incluso nella propria offerta.