Putin: "Italia partner importante per la Russia"

Putin:

Il presidente russo Vladimir Putin è intervenuto sullo scandalo che ha coinvolto Donald Trump e le sue rivelazioni di informazioni segrete al ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov.

"Se l'amministrazione degli Stati Uniti darà il suo benestare - ha precisato Putin -, siamo disposti a presentare la registrazione della conversazione di Lavrov con Trump al Senato e al Congresso degli Usa".

Nel corso della conferenza stampa, il capo dello stato russo ha ricordato che "l'Italia tradizionalmente è un partner importante della Russia" e che l'obiettivo è quello di cercare "di costruire rapporti positivi sulla base della parità e del rispetto di ciascuna delle parti".

Il bilaterale di oggi a Sochi tra Italia e Russia, con il premier Gentiloni e il presidente Putin, può aprire le porte al nostro commercio estero, con 10 miliardi di export in ballo. Piuttosto il problema è che "noi vediamo che negli Usa si sta diffondendo una schizofrenia politica", ha concluso.

In occasione di questo incontro, Eni e Rosneft, compagnia petrolifera russa, hanno firmato un nuovo accordo per l'estensione della collaborazione strategica nei settori dell'upstream, delle tecnologie, della petrolchimica e del marketing. "La guerra commerciale ha colpito duro interrompendo bruscamente una crescita travolgente delle esportazioni agroalimentari italiane verso la Russia, che nei cinque anni precedenti il blocco erano più che raddoppiate in valore (+112%)" aggiunge la Coldiretti.

Il presidente ha quindi ammesso di aver riso dopo aver letto del clamore suscitato dall'indiscrezione di ieri, sottolineando come in America si dicano tante stupidaggini sulla Russia: "Tutto ciò serve a creare un diffuso sentimento anti-russo".

Per ottenere questo risultato, tuttavia, servirà una graduale rimozione delle sanzioni imposte dalla comunità internazionale alla Russia. "Nessuno pensi che l'Italia rompera' in solitaria con i suoi alleati, ma nessuno pensi che una decisione come quella delle sanzioni possa essere presa con il pilota automatico senza una discussione sulla situazione".

RAPPORTI CON LA UE - Il premier Gentiloni ha ribadito la necessità di riprendere con forza il dialogo tra la Russia e l'Unione europea e di cooperare in Libia, Siria e Afghanistan contro il terrorismo. "È sensibilmente inferiore rispetto al 2013, ma ci sono ragioni di ottimismo perché all'inizio dell'anno c'e' stato un aumento di quasi il 30 per cento".