Napoli, uccisi zio e nipote vicini al clan Lo Russo

Venti colpi di pistola per uccidere zio e nipote, nel quartiere napoletano di Miano. Una 'guerra' dichiarata, che conta sei morti in 48 ore in episodi scollegati, ma tutti di matrice camorristica, almeno stando alle modalità degli omicidi.

Sparatoria a Miano, due persone sono state assassinate a Miano, in vico Vincenzo Valente, nei pressi di un ufficio postale. Le ultime due vittime sono zio e nipote, uccisi mentre erano a bordo di uno scooter Honda SH. Si tratterebbe, secondo le prime indiscrezioni, di due persone legate al clan dei Lorusso. Contro di loro sono stati esplosi 20 colpi di arma da fuoco, da sicari che li hanno raggiunti alle 15.15. Sul posto sono subito intervenute le forze dell'ordine.