Napoli, Mertens nel post partita: "Disputato stagione straordinaria"

"Noi dobbiamo crescere come mentalità, quindi è un banco di prova, perchè se vuole farà una grande partita anche nella situazione nostra di domani".

"Il rinnovo di Mertens?". Previsto un incontro in settimana tra l'agente del portire, Quillon, e De Laurentiis tra mercoledì e giovedì. Ma prima gli azzurri devono smaltire il colpo basso di ieri, per un secondo posto assaporato fino al 90' e sfumato nella maniera più dolorosa possibile. E' stata inserita, anche, una clausola rescissoria fissata ad 28,5 milioni di euro, che sarà valevole solo per l'estero. Sono rimasto colpito da questa determinazione del calciatore che non voleva fare trattative il giorno prima del match. Una sconfitta indolore per la Sampdoria che per Giampaolo ha concluso comunque una stagione positiva. E del fatto di aver già accontentato Sarri quando ha bussato alla sua porta nel maggio del 2016. "La Roma è stata molto brava a non accusare l'eliminazione al preliminare ma in altre occasioni ci sono stati casi estremi". Avranno tanto da dirsi, i temi caldi sono due, magari in una cena organizzata dal patron: oltre al contratto si parlerà di Berenguer, il primo acquisto, su cui c'è convergenza di vedute. E De Laurentiis non pensa affatto di liberarsene.

Piccola polemica sui rigori della Roma: "Ne hanno avuto 8 in più di noi". In Italia c'è razzismo di un certo tipo che ha una cassa di risonanza, altri invece passano sotto silenzio. Nonostante questo l'allenatore del Napoli esprime soddisfazione per la stagione. "La Roma è con noi la squadra che gioca più palloni in area, è meno comprensibile il nostro dato sui rigori, ma se andiamo sui singoli episodi può darsi sia giusto, anche se statisticamente è difficile". Sarri si accontenterà dell'offerta per dire di sì al Napoli e cancellare la clausola?