Matera, 17enne accusato di aver ucciso a coltellate amico coetaneo

Matera, 17enne accusato di aver ucciso a coltellate amico coetaneo

Sul cadavere di Matteo sono state rinvenute numerose ferite di arma da taglio.

Ma il corpo di Matteo Barbalinardo, 17 anni, è stato ritrovato senza vita domenica in un cantiere a Marconia di Pisticci (Matera), a poca distanza dalla sua abitazione.

Come riporta la Repubblica, il giovane presunto omicida ha confessato nel corso di un interrogatorio svoltosi nella notte. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, pare che alla base dell'omicidio del 17enne ci fosse una lite esplosa nella giornata di ieri per un debito di pochi euro legato alla droga anche se gli inquirenti sul punto non hanno confermato del tutto, proseguendo così le loro indagini alla luce delle pochissime indicazioni fornite dal ragazzo attualmente in stato di fermo e visibilmente provato per quanto commesso. La mamma, molto preoccupata, il giorno dopo ha dato l'allarme e ha presentato denuncia di scomparsa. Di Barbalinardo non si avevano più notizie dalla tarda serata di giovedì, quando non è rientrato in casa. Le ricerche sono cominciate ieri e sono continuate anche oggi da parte di forze dell'ordine, Vigili del fuoco e volontari. Inizialmente si è pensato ad un allontanamento volontario tanto che la sindaca Viviana Verri, oltre ad attivare il Coc, aveva diffuso la foto del ragazzo facendo appello ai cittadini a fornire alle forze dell'ordine qualsiasi notizia utile per le ricerche.

Nel pomeriggio, il cadavere del ragazzo è stato trovato in un cantiere: la polizia sta interrogando l'amico che lo ha visto per ultimo.