Marquez: Le Mans è una pista particolare, difficile fare previsioni

Marquez: Le Mans è una pista particolare, difficile fare previsioni

Valentino Rossi, invece, manca dal gradino più alto del podio dal 2008 ma sul tracciato transalpino vanta tre successi in top class con le vittorie del 2002 e 2005 e complessivamente 12 podi in carriera, l'ultimo lo scorso anno alle spalle dell'ormai ex compagno di squadra e attuale pilota Ducati. Insomma Valentino Rossi sembra molto carico in vista del nuovo weekend, ma è anche consapevole che con avversari così agguerriti come Marquez e Vinales è vietato sbagliare e bisogna cominciare a trovare il limite sin da venerdì e se è possibile superarlo. Dobbiamo aspettare e vedere come va, quest'anno è ancora più difficile fare delle previsioni. Lunedì nel corso dei test i risultati sono stati completamente diversi, è stata una giornata positiva per noi e per questo arriviamo in Francia con ottimismo. Ora dobbiamo lavorare bene sin dalla prima sessione di libere, per essere subito competitive. Per questo motivo arrivo in Francia con un atteggiamento ottimista. Il test è stato importante ed abbiamo trovato alcuni aspetti positivi, ma ora dobbiamo concentrarci per cercare di essere veloci fin dal primo giorno. Il test però è servito soprattutto per preparare la gara di casa. "Dobbiamo continuare come abbiamo fatto nelle ultime gare, lavorando sodo, con la mentalità giusta, perché il campionato è di nuovo molto aperto".

Massimo Meregalli (team director): "Torniamo a Le Mans, dopo le prove organizzate quindici giorni fa per testare il nuovo asfalto. Sarà importante per noi essere pronti sia alle condizioni di asciutto che a quelle di bagnato, perché Le Mans è un posto dove notoriamente il meteo gioca un ruolo importante durante il weekend".