Marotta, 6 anni fa scudetto più bello

Marotta, 6 anni fa scudetto più bello

Il prestigioso titolo nazionale si va ad aggiungere alla Coppa Italia 2017 vinta mercoledì scorso, anch'essa conquistata dalla Juventus per tre anni consecutivi: è l'ennesimo record di questo team che ha nella determinazione la sua arma vincente. Antonio Conte, attuale allenatore del Chelsea e sogno di mercato di Suning.

Il padre è diventato l'uomo delle vittorie leggendarie e adesso che la Champions e il triplete sono nel mirino, anche i tifosi più scettici sembrano essersi estinti.

In merito all'attesissima finale di Champions League ha detto: "Mi metterò a disposizione come sempre". E per il suo futuro resta sempre a mezza via, tra la voglia di restare e la necessità di non dirlo. Loro sì che sono nella leggenda. Proprio i nerazzurri sono stati protagonisti dei due successivi double: il primo, ammettiamolo, non di grande valore, perché nel 2006, se la Coppa Italia arrivò sul campo, lo scudetto giunse soltanto in seguito alle decisioni di giudici e soprattutto per la necessità "europea", di dover per forza comunicare alla UEFA una squadra campione dopo la retrocessione della Juventus e la penalizzazione del Milan. E in particolare anche alla società, che assieme alla squadra ha fatto cose straordinarie. "Juventus-Lazio in cui passiamo al 4-2-3-1: la squadra non poteva più giocare con il modulo precedente, era arrivato il momento di cambiare e la squadra, per fortuna e per bravura, ha recepito subito".

C'è la volontà di continuare con Allegri in panchina. "Ma a quello ci pensano i sudamericani". C'è da scardinare un preconcetto, però, e non sarà semplice riuscirci.

Pure per l'a.d. Beppe Marotta sono da escludere colpi di scena: "Siamo contenti di Allegri e saremmo felici di proseguire". Il ciclo è ancora aperto e con Allegri dobbiamo conseguire ancora diversi titoli.