Inter, Zhang jr: Non basta tecnico top, anche giocatori e dirigenti bravi

Inter, Zhang jr: Non basta tecnico top, anche giocatori e dirigenti bravi

Un altro aspetto per cui Antonio Conte è considerato il più grande artefice della cavalcata del Chelsea verso la Premier League, culminata con la vittoria del trofeo per la sesta volta nella storia del club, e il suo nome è finito sul taccuino di numerose società in vista dell'anno prossimo. Il calcio inglese, infatti, ha tanti aspetti che differiscono dal campionato italiano e, soprattutto, la concorrenza per la lotta al titolo è molto più folta. Ma serve gente adatta, che ami i colori nerazzurri.

A quel punto la stagione del Chelsea si potrà ritenere conclusa e Conte e Abramovich si siederanno ad un tavolo per discutere le condizioni per proseguire insieme. Ripartire da Conte? Qualsiasi scelta è possibile. Ovviamente l'allenatore è molto importante per la squadra. C'è bisogno di giocatori, persone, management che abbiano a cuore la società e che giochino per il club con il cuore e con lo spirito. "Non è giusto pensare alla prossima stagione, bisogna pensare a dove sarà il club tra due, cinque, dieci anni". "Ma per avere successo penso che investire in strategie a lungo termine sia la cosa più importante per questo club". Dipende tanto dai ricavi del club. Faremo il nostro meglio e lo faremo passo dopo passo. "Nulla vieta che nel frattempo si possano essere chiariti". Sicuramente ogni partita è importante, specialmente se sei l'Inter, un club che ha tanto potere e tanta responsabilità.

3 - Alvaro Morata (Real Madrid) Veloce e bravo nel gioco aereo: non stupisce che Conte sia uno dei primi tifosi dell'attaccante del Real Madrid (come del resto lo è anche Mourinho, mentre l'Arsenal lo vedrebbe bene per il dopo Sanchez) e lo stesso giocatore sarebbe pronto a trasferirsi a Londra (in Spagna scrivono che la fidanzata Alice starebbe già cercando casa nella City).