Inter, le scuse di Gabigol: Mio atteggiamento sconsiderato

Inter, le scuse di Gabigol: Mio atteggiamento sconsiderato

Oggi abbiamo tirato fuori energia altre volte sconosciute. Ha bisogno di giocare, è un ragazzo che ha fatto fatica perché davanti ha giocatori importanti. "Le aspettative su di lui erano alte, non è sempre esclusivamente colpa dell'allenatore", le parole di Vecchi a Premium Sport. Ma in nerazzurro non entra nemmeno in campo. Sono orgoglioso della stima dei direttori nei miei confronti, voglio rimanere qui a fare la Primavera coi ragazzi, non lo ritengo sminuente del mio ruolo. Le motivazioni si trovano nella voglia di non fare più brutte figure, cercando di responsabilizzare i giocatori. "La società prenderà le proprie decisioni e valuterà se dovrà prendere dei provvedimenti". L'attaccante brasiliano ha lasciato la panchina anzitempo nel corso del match Lazio-Inter, valido per la 37a giornata di campionato. In settimana i calciatori si sono allenati bene e stasera hanno messo tutto in campo. Immediata nel post-gara la risposta di Vecchi, allenatore-traghettatore, che ha duramente bacchettato il calciatore. Quando la Champions League è sfumata ci è crollato il mondo addosso e i tanti campi di guida tecnica non hanno aiutato la squadra.

Il tecnico dell'Inter è intervenuto in conferenza stampa: "Sicuramente dal punto di vista della classifica questa vittoria dice poco, però riuscire a invertire questa tendenza negativa, voleva dire tanto per noi".

ITALIANI - "Ci fa piacere questa vittoria". In molti si interrogano su quale sarà il futuro del calciatore brasiliano arrivato l'estate scorsa per una cifra importante e praticamente mai utilizzato prima da Frank de Boer e poi da Stefano Pioli.

Lazio partita bene, ma non è stata una buona Lazio. Le valutazioni su questa stagione? Deve solo capire come incidere in un calcio italiano che lo ama già ora, nonostante non abbia potuto ancora dimostrare tutte le sue qualità.

"La squadra ha bisogno di essere incitata, spinta, sempre e in ogni situazione".