Grecia: 50° sciopero generale contro le misure di austerità

Grecia: 50° sciopero generale contro le misure di austerità

L'attività di ospedali, servizi di trasporto e uffici governativi è paralizzata in queste ore a causa di un'ondata di scioperi organizzati dai sindacati contro le nuove misure di austerity richieste dai creditori e che sono al vaglio del Parlamento.

La Grecia torna in piazza contro le nuove misure di austerità che il Parlamento dovrebbe approvare domani. Intanto Alexis Tsipras ha parlato con la cancelliera tedesca, Angela Merkel, sollevando la questione cruciale del debito ellenico. I collegamenti marittimi fra le isole subiscono disagi già da ieri per lo sciopero di 48 ore dei marittimi. Molti i voli annullati, soprattutto interni, mentre quelli internazionali hanno subito cambiamenti di orario per lo sciopero dei controllori di volo. Ad Atene, la polizia ha lanciato gas lacrimogeni contro alcuni giovani manifestanti che hanno attaccato gli agenti con sassi e petardi davanti al Parlamento, mentre si svolgeva una marcia di protesta.

E mentre l'Europa continua a battere cassa alla Grecia, dall'altra parte il dragone rosso punta su nuovi investimenti con gli ellenici. Il piano siglato tra Atene e Pechino è una dichiarazione di intenti e non prevede al momento specifici contratti o impegni finanziari, precisa il quotidiano greco "Kathimerini".