Grasso: "Falcone e Borsellino, non eroi ma cittadini modello"

Grasso:

La manifestazione è stata caratterizzata da una staffetta approntata dal Comitato Uisp di Pisa in collaborazione con il Comitato Uisp di Pontedera che è partita alle 13.15 di venerdì da Pisa e che ha raggiunto alle 18 della solita giornata il Comune di Pontedera facendo tappa anche a San Giuliano Terme, Calci, Vicopisano, Calcinaia e Bientina. Nel tragitto, oltre mille ragazze e ragazzi incontreranno le istituzioni e si confronteranno sull'educazione alla cittadinanza e sull'eredità di Falcone e Borsellino. Sono simboli onorati con rispetto e riconoscenza: per me sono stati maestri dai cui ho imparato molto sulla professione che ho svolto per 43 anni; colleghi con i quali ho lavorato, vivendo assieme momenti di straordinaria speranza ma anche cocenti delusioni; amici con cui beffarsi della vita blindata alla quale eravamo sottoposti o condividere i pochi momenti di relax che il nostro lavoro ci concedeva. Queste le parole del presidente della Repubblica Sergio Mattarella in apertura del Plenum straordinario del Csm. Giovanni, ad esempio, trovava sempre una buona scusa per farsi cucinare da mia moglie Maria la minestra di riso e broccoli.

"Sarà una cerimonia sobria - spiegano da Italia Nostra Crotone - per ricordare il sacrificio dei magistrati e degli uomini di scorta caduti in un vile attentato, che ha spento la fiammella della loro vita ma non ne ha cancellato il ricordo, indelebile". Per la prima volta l'Aula Bunker si trasformerà in una galleria d'arte, ospitando le opere recuperate dal Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale.

Sulla facciata del Palazzo di Città, già dalla mattinata di oggi e fino a domenica 28 maggio 2017, è stato esposto un banner con l'immagine dei giudici Falcone e Borsellino. "Abbiamo deciso di organizzare due eventi che coinvolgeranno i protagonisti delle lotta della mafia e i giovani - ha spiegato Zingaretti - per lavorare insieme alla costruzione di una cultura della legalità e favorire un impegno civile delle nuove generazioni. Alcuni ricordi sono dolorosi - conclude - altri mi fanno sorridere, altri ancora sono frustranti: tutti mi danno la forza e la determinazione di continuare, fino a quando la mafia avrà una fine".