Google accordi con Audi e Volvo per un cruscotto tutto Android

Google accordi con Audi e Volvo per un cruscotto tutto Android

Mountain View avrebbe proposto a LG di investire 880 milioni di dollari in LG Display Co., la divisione del gruppo coreano specializzata nella produzione di schermi curvi.

Automobili sempre più "connesse", anche senza lo smartphone a portata di mano: va in questa direzione l'integrazione di Android Auto, piattaforma di Google, nelle vetture di nuova generazione di Audi e Volvo. Secondo quanto riportato da Bloomberg, nel corso della giornata di oggi, in occasione della conferenza che il gigante dei motori di ricerca terrà all' I/O, Google potrebbe annunciare l'arrivo di Assistant anche sull'ecosistema della Mela. In un primo momento Google Assistant per iOS sarà disponibile solo negli Stati Uniti. Sembra infatti che la società di Mountain View intenda insidiarsi sui dispositivi Apple con Google Assistant.

Anche quest'anno tre giorni di conferenza, come lo scorso anno. Non c'è scampo per Google: servono risposte concrete sull'Android TV. Volvo è già sul pezzo e precisa che molto probabilmente lancerà una sua versione Android All-in-One su un modello di serie già nei prossimi anni, per il momento anticipa un rendering del cruscotto del proprio concept XC60.

Ma i punti salienti del Google I/O di quest'anno si concentreranno pertanto nei primi 120 minuti e noi di IBTimes Italia abbiamo provato ad immaginare quali saranno queste novità, almeno quelle più importanti, nell'articolo di oggi. Ora, oltre ad essere direttamente accessibile tramite app su ogni smartphone, in modo da essere utilizzato anche su veicoli non direttamente supportati, alle aziende che collaboreranno implementando la compatibilità nei computer di bordo si aggiungono anche Audi e Volvo.

REALTÀ VIRTUALE. I servizi collegati alla VR Mode di Android non sono ancora molti e Google deve lavorare su quest'ultimi per offrire un'esperienza utente di livello con applicazioni e giochi sviluppati ad hoc.