Georgina, grande fan di Ariana Grande, la prima vittima dell'attentato di Manchester

Georgina, grande fan di Ariana Grande, la prima vittima dell'attentato di Manchester

La May ha invitato i cittadini a ricordare i gesti di solidarietà che si sono moltiplicati dopo l'attentato all'arena per aiutare le vittime e dare riparo ai feriti. Un kamikaze ha colpito a Manchester, al termine di un concerto della popstar statunitense Ariana Grande, provocando almeno 22 morti e 59 feriti. In un primo momento si è parlato di due o più boati, poi è stata confermata una sola deflagrazione, individuata nella zona del foyer, non lontano dalle biglietterie, subito fuori dall'area degli spalti. La struttura, la piu' grande arena indoor d'Europa, con una capienza di oltre 21.000 posti, era affollata soprattutto di giovani e giovanissimi. A provocare l'esplosione, sembra sia stato un attentatore suicida che, secondo la Cnn, sarebbe stato identificato. L'uomo ha precisato che c'erano "chiodi e bulloni che volavano dappertutto". Immagini diffuse sui social network da testimoni, mostrano scene di terrore, urla, fuggi fuggi generale e persone ferite.

"Stiamo lavorando per accertare i dettagli completi di quello che la polizia sta trattando come un orrendo attentato terroristico", ha commentato la premier britannica, Theresa May, che per oggi ha convocato il comitato britannico di emergenza per la sicurezza 'Cobra'.

La lotta al terrorismo, ha gia' annunciato il premier giapponese, Shinzo Abe, sara' tra i temi 'caldi' nell'agenda del prossimo summit del G7 a Taormina, venerdi' e sabato.

Come molte sue coetanee, si fa notare anche su YouTube, caricando sul proprio canale le cover di alcune famose canzoni di altri, e i primi successi arrivano nel mondo del musical e delle sit-com per ragazzi (Victorious e Sam & Cat).

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati dagli utenti inviano ai loro terminali, ove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva. Dal profondo del mio cuore, sono così tanto dispiaciuta. Era appena finito il concerto della pop star americana Ariana Grande. Intanto 'Unita' di crisi della Farnesina e l'Ambasciata italiana a Londra, in stretto contatto con le autorita' inglesi, cercano di verificare l'eventuale presenza di italiani: dopo odici ore dall'esplosione non risultano italiani coinvolti, ma il lavoro e' mizioso e richiede tempo.