"covfefe", il refuso di Trump su Twitter fa scatenare la Rete

Il web si scatena per il giallo su un tweet di Donald Trump pubblicato verso la mezzanotte di martedì: il testo è di sole sei parole ('Despite the constant negative press covfefe', 'Nonostante la costante covfefe negativa della stampa'), ma contiene un termine inesistente, 'covfefe' appunto. In questo modo la frase twittata da Trump acquisirebbe un senso, e tradotta sarebbe: Nonostante la copertura negativa dei media. Il quotidiano britannico The Guardian si chiede "Che cos'è covfefe?" e risponde: "Se non l'avete ancora cercato, non vi preoccupate". Alcuni hanno anche postato la traduzione di Google della parola dicendo che in russo significa "mi dimetto", facendo ironia sul Russiagate.

Il sito Urban Dictionary, un dizionario online dedicato ai neologismi e allo slang in lingua inglese, sostiene ironicamente che 'covfefe' "significa letteralmente covfefe" e ospita l'irriverente definizione di un lettore: "Una parola usata per finire un tweet che non avrebbe dovuto mai essere cominciato". Al momento, dopo quasi 20 mila voti espressi, "cov-fee-fee" conduce col 37% delle preferenze, davanti al 36% di "cov-feh-fay". Su Internet infatti c'è già chi vende magliette, berretti, tazze e altri prodotti con la scritta "Covfefe", slogan del tycoon riveduti e corretti (invece di "Make America great again" si legge "Make America covfefe again") e ancora giochi di parole ("Non parlatemi prima che io abbia bevuto il mio covfefe").