Cei, il cardinale Bassetti fa il pieno dei voti dei vescovi

Cei, il cardinale Bassetti fa il pieno dei voti dei vescovi

Il successore di Bagnasco a nuovo presidente si svolgerà seguendo il metodo dell'aiuto dei vescovi, della particolarità del Papa nella chiesa italiana e dalla scelta del Papa. Il Papa si è intrattenuto a lungo con i vescovi, incoraggiando all'impegno politico, sottolineando anche la necessità di concentrarsi sulla pastorale, e dicendo di non aver trovato resistenze da parte dei vescovi italiani.

I vescovi italiani hanno scelto la terna di nomi da sottoporre al Papa per la nomina del nuovo presidente della Cei: il cardinale di Perugia Gualtiero Bassetti, il vescovo di Novara Francesco Giulio Brambilla e il vescovo di Agrigento Francesco Montenegro, un altro cardinale. "Le famiglie - ha osservato il presidente uscente della Cei - sul piano sociale si sentono sostanzialmente abbandonate: sono urgenti politiche familiari consistenti nelle risorse e semplici nelle condizioni e nelle regole". Il Papa ci aveva detto fate voi e noi abbiamo chiesto di eleggere una terna lasciando a lui la decisione finale. Sulla carta, ogni vescovo diocesano è eleggibile ma, stando alle indiscrezioni, tra i candidati più accreditati c'è il cardinale Gualtiero Bassetti, l'arcivescovo di Perugia che ha già compiuto i 75 anni, scadenza naturale per la pensione, ma che il Papa ha prorogato nel suo incarico. I lavori si svolgono in Vaticano nell'Aula nuova del Sinodo. "Papa Francesco consegnerà un testo scritto". Per il presidente della Cei la voce dei vescovi "resta spesso inascoltata, proprio come quella dei profeti di un tempo, ma noi continueremo a parlare".

Anche le recenti vicende della marcia di Assisi che ha visto Grillo protagonista sta svelando sempre di più un chiari progetto del M5S di avvicinamento al voto cattolico facendo leva proprio sui temi populisti cari a Francesco come la lotta alla povertà (tramite il reddito di cittadinanza).

Mercoledì 24, alle 8.30, i Vescovi concelebreranno l'Eucarestia nella Basilica di San Pietro.

L'Assemblea generale della Conferenza episcopale italiana, in corso a Roma da lunedì 22 a giovedì 25 maggio, ha oggi eletto a maggioranza assoluta, a norma dell'art.