Bruno Peres: tiferò Real, non vorrei il triplete Juve

Bruno Peres: tiferò Real, non vorrei il triplete Juve

Il difensore brasiliano è intervenuto, all'Università Tor Vergata, al workshop di presentazione del progetto Briswa, che affronta il problema del razzismo nel mondo del calcio (soprattutto quello giovanile), ma non si è fatto sfuggire l'occasione per un primo bilancio della sua stagione. Sull'account-parodia Twitter del boss nerazzurro Zhang Jindong i toni non si discostano di molto: "Che poi plima del 2010 pensavate che il Triplete fosse na cosa che se magnava" cinguetta il neo "presidente".

Bruno Peres ha dichiarato: "Facciamo il tifo affinché la Juventus non vinca contro il Real Madrid e non faccia il triplete". Perché non ho più giocato? "Io lo rispetto e resto a disposizione continuando a lavorare per essere sempre pronto per aiutare i compagni e dare una mano alla squadra".

Infine, Peres ha parlato dell'argomento centrale in casa Roma...l'addio di Francesco Totti: "Lo striscione dei tifosi della Lazio per Totti?". Siamo contenti dello striscione, nessuno se lo aspettava, ma è stato un bel gesto. Il futuro del capitano? Sullo striscione della Nord per Totti: "È difficile rispondere, ancora lo abbiamo per l'ultima partita e dobbiamo vincerla, poi parlerà Francesco". Questa volta è toccato a Bruno Peres, terzino giallorosso, parlare dei bianconeri.

Il terzino brasiliano ha infatti detto: "La Juventus è una bella squadra, ha sbagliato poco e ha meritato di vincere", queste le parole riportato dall'ANSA, in merito alla conquista dello Scudetto. La sua fantamedia, però, è al di sotto della sufficienza (5.84).