Bortoluzzi sprona il Palermo:"Facciamo risultato anche a Pescara"

Bortoluzzi sprona il Palermo:

Nel posticipo serale della penultima giornata di Serie A sono pronte ad affrontarsi due squadre già retrocesse.

14′ GOOOL! Dormita difensiva della disastrosa difesa rosanero, Caprari va sul fondo e centra un pallone che Muric mette facilmente dentro di testa! Al 24′ Brugman tira da fuori area, ma Fulignati blocca senza problemi. Zeman ha chiesto ai suoi ragazzi di chiudere questa annata giocando con dignità, cosa che la squadra ha oggettivamente fatto, ma i risultati non sono cambiati, segno di un livello tecnico decisamente troppo basso. Altrettanto fa Mitrita, all'11 st: ottimo il giro palla sulla sinistra, il rumeno viene servito libero sul limite, Memushaj raddoppia in penetrazione alla sua destra ma lo ignora e allarga malamente la conclusione. Al 61' Chochev sfiora il pari di testa (miracoloso l'intervento di Fiorillo), dieci minuti dopo è Cerri a divorarsi il gol del 2-0 calciando alto a due passi da Fulignati.

86' - Campagnaro per Biraghi, si conclude così la girandola dei cambi. Ma vi è sempre un ritorno degli eventi nella storia e nelle sconfitte si classifica anche il Pescara nel recente 2012/2013.

Se poi gli obiettivi non erano diversi, ma lo stesso, ossia la salvezza in una competizione di livello basso come la Serie A di quest'anno, ecco che la presentazione di Pescara-Palermo è fatta. Non poteva essere altrimenti per una partita che non valeva nulla.

Si fermano, invece, i siciliani, che stavano vivendo sicuramente un buon momento di forma in questo finale di stagione, tornando a casa senza punti dopo i sette conquistati nelle ultime tre partite di campionato, grazie a due vittorie e un pareggio.

Poche le presenze all'Adriatico per una partita che non resterà negli annali tra le più belle, equilibrio iniziale poi un occasione per parte con Rispoli prima, Cerri poi.

Nel secondo tempo i padroni di casa ottengono il raddoppio con Mitrita che sfrutta alla perfezione un lancio di Brugman (87′).

80′ Sallai proprio al posto di Diamanti. Al 24' ci prova Brugman dalla distanza, mentre sul finire del primo tempo il Palermo si lamenta per un contatto Fornasier-Nestorovski: Parietto lascia correre e fa bene.