Tunisia, tesi coranocentrica: "La Terra è piatta". Web boccia la studentessa

Tunisia, tesi coranocentrica:

La tesi, intitolata "Il modello della terra piatta, argomenti e studi sul clima e sul paleo-clima" puntava a rovesciare le leggi di Keplero, Newton e Einsten per offrire una visione rispondente ai dettami del Corano. Non è uno scherzo, ma è la pura verità, quello che è avvenuto all'università di Sfax, in Tunisia, dove una studentessa ha impiegato cinque anni per produrre una tesi di dottorato per dimostrare che la terra sarebbe piatta e che il sole gira attorno. Secondo un sondaggio effettuato tre anni fa dalla National Science Foundation, un americano su quattro - parliamo di quasi 80 milioni di persone - semplicemente non sa che la terra orbita attorno al sole. E invece l'ha presentata una studentessa tunisina dell'università di Sfax nel 2017. Dopo le proteste arrivate da gran parte del mondo scientifico sull'influenza delle convinzioni religiose sul lavoro, la tesi è stata sospesa dal ministero dell'Istruzione.

Il l professor Jamel Touir, già membro dell'Assemblea costituente in rappresentanza del partito laburista Ettakatol, in un primo momento ha tentato di difendere l'impianto della tesi incriminata sostenendo che "la studentessa era stata incoraggiata da alcuni ricercatori americani che le hanno inviato delle pubblicazioni della Nasa".alla fine lo stesso ministero dell'Istruzione, soprattutto dopo l'intervento di un peso massimo come Faouzia Charfi, docente di fisica e militante molto rispettata in ambito accademico e politico, è stato costretto ad aprire un'inchiesta. Nel 2016 un "noto" "rapper" americano aveva espresso il suo singolare punto di vista sulla questione terra piatta/sferica. Della serie: w il complottismo.