Trump: "Gli Usa non hanno intenzione di intervenire in Libia"

Trump:

Tanto che è intervenuto il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, per spiegare perché l'Italia dovrà pagare: "Tutti i paesi della Nato hanno sottoscritto un documento in cui si impegnano a portare il budget della difesa al 2% del Pil, l'Italia è oggi all'1,18%, l'equivalente di 24 miliardi di euro". Poi è tornato ad affrontare il tema della richiesta avanzata a ciascuno di questi leader di versare più fondi a favore della Nato. "Voglio che gli alleati europei paghino di più per la Nato" e in particolare sull'Italia ha detto "Con il premier italiano Gentiloni abbiamo scherzato: gli ho detto 'andiamo, devi pagare di più, devi pagare di più'".

La questione del contributo italiano alla Nato è stato uno degli argomenti dell'incontro con Gentiloni tenutosi venerdì a Washington, ha detto Trump.

A meno di una settimana dal traguardo dei 100 giorni Trump non è riuscito a far votare la legge sulla sanità, ma ha ottenuto, di contro la nomina di Neil M. Gorsuch alla Corte Suprema e secondo i suoi sostenitori sta facendo bene sul fronte della pressione alle compagnie Usa per restare a investire negli Stati Uniti. E pagherà. Prima di me nessuno glielo aveva chiesto. "Questo è quello che intendo quando dico che la mia è un tipo di presidenza diversa dalle altre". Ma continuo ad aver buone relazioni con loro, e pagheranno di più. Tuttavia gli Stati Uniti "non hanno alcuna intenzione di contribuire anche in Libia, visto che già hanno tanti impegni in tutto il mondo", ha detto Donald Trump. E ho detto che i Paesi non pagano. Immaginare che si possa immediatamente raddoppiare è irrealistico.

"Ad oggi abbiamo fermato il declino del bilancio della Difesa, negli anni passati ci sono stati numerosi tagli - ha dichiarato il ministro -".