Terremoto: serie di scosse magnitudo fino a 3.6 a Fiastra

Terremoto: serie di scosse magnitudo fino a 3.6 a Fiastra

La prima scossa è stata registrata dagli strumenti dell'Istituto nazionale di Geofisica, alle 10,56 di martedì 11 aprile, intensità 3 Richter. Partiamo dalle scosse di terremoto verificatesi nella notte.

Alcune considerazioni: vista la localizzazione, questi terremoti sono tecnicamente degli "aftershocks", ossia eventi appartenenti alla sequenza iniziata ad agosto 2016, in particolare nel settore settentrionale attivo da ottobre. In seguito una scossa di magnitudo 2,5 a Fiordimonte (MC).

La giornata del 12 aprile si è aperta con due scosse nei pressi di Finale Emilia (MO), una delle zone maggiormente colpite dal terremoto emiliano del 2012. L'epicentro è stato localizzato dall'Ingv a 3 km da Fiordimonte, 8 chilometri di profondità. Alle ore 03:13, un'altra scossa di terremoto di magnitudo 2.2, ha colpito Norcia, in provincia di Perugia; ipocentro a 9 chilometri di profondità.

Ulteriore replica 10 minuti più tardi, alle 16,45, epicentro Fiastra, magnitudo 3,4 gradi. Scaficchia prova comunque a vedere il bicchiere mezzo pieno: molte case sono state da poco dichiarate agibili e torneranno i residenti (un centinaio gli sfollati al mare), mentre altri si si stanno sistemando con il Cas; "le scosse di questi giorni sono un buon test per le case, dimostrano che gli edifici reggono".