Serie A, l'Atalanta ferma la Juventus: a Bergamo finisce 2-2

Serie A, l'Atalanta ferma la Juventus: a Bergamo finisce 2-2

Per la Juventus si tratta di una trasferta impegnativa, ma non certo impossibile. Ovvero: i titolarissimi a dispetto della semifinale di Champions League contro il Monaco: "Non è questione di moduli o altro". Questo il tabellino marcatori: Conti (Atalanta), autogol di Spinazzola a favore dei bianconeri, Dani Alves (Juve) e Freuler (Atalanta). Nonostante questo Allegri schiera tutti i titolari, perché come ribadito dal tecnico i bianconeri 'non hanno ancora vinto niente' e l'Atalanta ha dimostrato di avere una squadra da non sottovalutare. Sulla formazione Allegri si sbottona a metà: "I quattro della difesa domani sono: Dani Alves, Chiellini, Bonucci e Alex". A centrocampo riposerà Pjanic, al suo posto Marchisio in coppia con Khedira, in avanti Sturaro potrebbe agire al posto di Cuadrado, a completare il reparto Dybala e Lemina alle spalle di Gonzalo Higuain.

In attesa del Monaco la Juventus riparte da Bergamo. Gomez ci prova di destro da lontano, ma Buffon alza sopra la traversa. "Sia lui che Spinazzola hanno dimostrato qualità importanti". Dopo 5 minuti i bianconeri trovano il pareggio: Pjanic batte un punizione sul secondo palo e Spinazzola, non guardando la palla nel tentativo di fermare Bonucci, devia nella porta di Berisha. La Juve gioca bene e su cross di Mandzkukic arriva Higuain al volo ma il tiro è troppo centrale. Al 57°, infatti, Toloi tocca di mano il pallone nella propria area con un intervento goffo e senza senso, ma l'arbitro Guida, mal consigliato dagli assistenti, fischia un fuorigioco assolutamente inesistente di Mandzukic: il prolungamento del pallone sul lancio di Pjanic, peraltro di pugno, è infatti del difensore atalantino e non di un giocatore della Juve, che si vede così negare un rigore evidente. Allegri inserisce Lichtsteiner per Cuadrado al 79', avanzando la posizione di Daniel Alves. Il Napoli è la squadra che ha perso più punti con l'Atalanta (18 dalla stagione 2011-2012). Grande risposta di Buffon, ma lo svizzero insacca nella ribattuta.

L'allenatore livornese non si preoccupa poi dei tanti impegni ravvicinati che aspettano la sua Juve: "Quando la squadra e' pronta non ci sono problemi, anche perche' passare una settimana senza giocare e' noioso". Atalanta 1 Juventus 0.