Omicidio Lettieri: la confessione shock di Salvatore Fuscaldo sulla morte di Antonella

Omicidio Lettieri: la confessione shock di Salvatore Fuscaldo sulla morte di Antonella

La notizia doveva rimanere segreta, come del resto tutta l'indagine è top secret, ma è stata data da Quarto Grado, che l'ha appresa in anteprima.

Il racconto fiume attraverso il quale Salvatore Fuscaldo, il bracciante agricolo cinquantenne fermato per l'omicidio di Antonella Lettieri, ha confessato ieri il delitto commesso lo scorso 8 marzo, è avvenuto in poco più di due ore nel carcere di Castrovillari, dove da qualche giorno il presunto omicida è detenuto nel reparto Sex Offenders.

Agli inquirenti Fuscaldo avrebbe raccontato di aver impugnato con la mano destra un "tubo dell'acqua" reperito in casa della vittima, dove c'erano stati recentemente dei lavori e con la mano sinistra un coltello trovato sempre a casa di lei dato che il padre, macellaio, possedeva diverse armi da taglio. In ogni caso - ha aggiuntol'ufficiale - Fuscaldo non sta coprendo nessuno perché tutti glielementi di prova raccolti sono a suo carico.

Ma cosa ha scatenato la furia omicida di Salvatore Fuscaldo? Un'impressione confermata dall'autopsia. La donna, infatti, è stata uccisa con alcune coltellate e numerosi colpi sferrati alla testa ed al volto con un corpo contundente. E, al di là della versione fornita da Fuscaldo, sembra che nulla o pochissimo sia emerso, per esempio, sul movente dell'omicidio e sull'eventuale copertura che il 50enne avrebbe potuto avere da altri soggetti nell'occultare l'arma del delitto, ancora non ritrovata nonostante le indicazioni fornite dall'uomo, e sui vestiti che indossava la sera dell'omicidio. Proprio l'efferatezza del delitto sarebbe uno degli elementi che hanno portato gli investigatori all'arresto di Fuscaldo. Al momento però gli inquirenti non ne avrebbero avuto riscontro. Il movente sarebbe economico. L'episodio dei fiori regalati dallo spasimante Francesco ad Antonella il 7 marzo, giorno del suo 42° compleanno, avrebbe fatto ingelosire l'assassino reo confesso. Se prima del delitto ovviamente la posizione del 50enne si aggraverebbe oltremodo.