Morgan si affida a Facebook e risponde alla De Filippi

Morgan si affida a Facebook e risponde alla De Filippi

Thomas non sa del giudizio lusinghiero del coach, ma deve averlo intuito: "Noi bianchi siamo alternativi; Morgan ci sta facendo sperimentare un sacco di cose".

A detta di Morgan, il talento dei ragazzi della scuola di Amici 'ai signori che chiameremo cattivoni non importa', perché penserebbero solo a monetizzare e sfruttare i personaggi creati. Hanno paura. Tutto qua.Io ho offerto loro molte proposte molto impegno e molta passione e molta professionalità loro mi hanno linciato. Anche a me è capitato di scegliere brani di Luigi Tenco e dei Pink Floyd e dei Beatles e di colonne portanti della musica italiana e internazionale, e non ho mai dovuto spiegare la musica.

Elisa si riferisce alle accuse di Morgan, secondo cui ad Amici tutto sarebbe pilotato, con i brani assegnati ai ragazzi frutto di pizzini e richieste sottobanco: "Ho visto un video in cui dici che ti venivano segretamente date dai ragazzi delle liste di brani da cantare... In tre anni ad Amici non ho mai dovuto discutere di nulla in segreto con i ragazzi che ho seguito. La musica, quando aderiva alla personalità del ragazzo o della ragazza che doveva cantarla, non aveva bisogno di spiegazioni". Tuttavia l'incontro non ha avuto alcun effetto sul giudizio dei ragazzi. Anche i blu sono esattamente quattro, quindi le squadre sono pari. "Fossi nei loro panni me la farei addosso letteralmente". Da più parti si fa il nome di Emma Marrone.

Noi come coach possiamo prepararli e accompagnarli e sostenerli, ma non fargli fare ciò in cui loro non credono. Questo so fare, questo sarei stato chiamato a fare, ma non riesco.

Il sottile e delicato equilibrio tra la ricerca e il motivo orecchiabile, tra la scena e la danza imprevedibile e quella rassicurante, sono ingredienti fondamentali della cultura popolare.

Ha detto la sua anche Davide Dileo, aka Boosta, che ha ribadito come "ai ragazzi, abbiamo il dovere di presentare la nostra visione della vita e della musica (...certo che non è l'unica...) e già lo facciamo con le nostre canzoni, che senso ha negarsi o alzarsi in piedi su fragili piedistalli?" Credo che tutti i grandi artisti che spesso citi, indipendentemente dall'epoca a cui appartengano, questo lo sappiano molto bene. "E io - aggiunge - questo non posso tradirlo".