Meningite al liceo studente in ospedale

Meningite al liceo studente in ospedale

Ieri 23 aprile, "nel corso del turno di pronta reperibilità dell'Ats di Milano - ha spiegato l'assessore al Welfare, Giulio Gallera - è stato segnalato dal Pronto soccorso del Niguarda un caso di sospetta sepsi meningococcica in un ragazzo di 18 anni residente a Milano".

"Per quanto riguarda lo stato di salute - ha detto l'assessore - le condizioni del ragazzo sono stazionarie come ci hanno riferito questa mattina dall'ospedale Niguarda". In poche ore tutti i compagni di classe e i professori della scuola sono stati contattati per la profilassi. Ad essere colpito dalla patologia è stato un alunno del liceo scientifico Leonardo da Vinci che è stato ricoverato ieri con una forte encefalea e piccole emorragie. "Tutte le evidenze cliniche portano a una sospetta meningite da meningococco, siamo in attesa di ricevere la tipizzazione".

Il ragazzo è in terapia intensiva in prognosi riservata. I medici avrebbero già provveduto ad avvisare il dirigente scolastico del liceo, i ragazzi e le loro famiglie in modo tale che nei prossimi giorni possano prendere le dovute misure per evitare la malattia che ha contagiato il giovane.

"Nel frattempo Ats Milano ha ricostruito la cerchia dei contatti scolastici ed extra scolastici del ragazzo ai fini della profilassi".

Un nuovo caso di meningite è stato accertato a Miliano. Nonostante il tasso di incidenza dei casi di meningite nella regione Lombardia sarebbe ancora in linea con il bilancio degli scorsi anni.