M5s, Nuti: Mi autosospendo dal gruppo alla Camera

M5s, Nuti: Mi autosospendo dal gruppo alla Camera

"Ora non c'è più nulla da strumentalizzare", scrive Nuti sul suo profilo Facebook, non nascondendo la polemica verso il suo Movimento.

Riccardo Nuti, uno dei tre deputati siciliani del Movimento 5 Stelle rinviati a giudizio per il caso firme false a Palermo, si autosospende dal gruppo alla Camera, fino al termine della sospensione dal Movimento. A mettere i puntini sulle 'I' e' Roberto Fico che, secondo indiscrezioni, sarebbe stato l'artefice del passo indietro compiuto da Nuti, prima che il gruppo 5 Stelle della Camera si riunisse - come chiesto da Grillo - per sospendere i tre deputati pentastellati coinvolti nell'inchiesta sulle firme false nel palermitano. Pietro Salvino, attivista storico del movimento e marito di Claudia Mannino, in lungo post su Facebook critica Grillo e chiede ai deputati del Movimento cinque stelle di "lasciare cadere nel vuoto" il diktat del comico genovese. Con la mia scelta, i colleghi portavoce del gruppo M5s non avranno l'imbarazzo di doversi esprimere nei miei confronti in inutili riunioni, distanti dall'obiettivo: "la rivoluzione culturale del Paese". Proverò la mia purezza e la ininterrotto veracità ai princìpi del Circolazione. Proseguirò, guardando al territorio, la mia attività parlamentare senza risparmiarmi. Posso evitare tutto questo e lo faccio con piena convinzione. La Di Vita ha anche aggiunto: "Mi affido alla magistratura per provare definitivamente la mia estraneità ai fatti di cui vengo accusata, nel frattempo resta immutato, se non rafforzato, il mio costante impegno politico ispirato ai principi del Movimento Cinque Stelle in cui non ho mai smesso di credere da dieci anni a questa parte, rispettandone sempre le regole".

Infine Di Vita ha ribadito che continuerà a restituire parte dello stipendio: "Continuerò naturalmente a restituire parte dello stipendio destinandolo al fondo, gestito dal Ministero dello Sviluppo Economico, dedicato al microcredito e a cui ho già versato oltre 215.000 euro da inizio legislatura ad oggi". "Faccio mie le parole di Riccardo Nuti di cui apprezzo infinitamente il gesto che condivido". "Grazie per l'immenso sostegno dimostrato ancora in questi giorni, ne sono onorata", conclude la parlamentare.