Incidente in montagna: morti due alpinisti

Incidente in montagna: morti due alpinisti

Sono stati recuperati nel pomeriggio di ieri 4 aprile i corpi dei due alpinisti sloveni che hanno perso la vita sul monte Jof Fuart, nel Comune di Tarvisio (UD). Poi in mattinata l'allarme lanciato dal centro internazionale di Thorl Maglern (Austria), poi smistato alle autorità italiane.

Le ricerche sono subito partite e sono state individuate le due auto dei due alpinisti nel parcheggio sottostante il sentiero che conduce al Rifugio Corsi. Poco più in alto, e poco tempo dopo, c'è stata la scoperta dei due corpi, legati in cordata, individuati nei pressi della cosiddetta "galleria", un arco di roccia altro circa due metri sopra lo zoccolo della parete iniziale, a una quota di circa 2.350 metri. Il recupero delle salme è stato complicato: le condizioni meteorologiche hanno infatti reso difficoltoso per l'elicottero della Protezione Civile il superamento del fronte nuvoloso presente in quota.

Le vittime sono un 53enne, I. Attualmente sono in corso le indagini della Guardia di Finanza di Sella Nevea per stabilire le cause di quanto accaduto.