Il Sassuolo frena la corsa del Napoli

Il Sassuolo frena la corsa del Napoli

Passa il Napoli all' 8' con Mertens (22esimo gol stagionale) su cross di Callejon, il pari al 14': errore clamoroso della difesa con Berardi che approfitta di un retropassaggio avventato di Hamsik di testa, scarta Reina e segna il suo quarto gol (non segnava su azione dal 28 agosto). All.: Eusebio Di Francesco NAPOLI: Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Strinic (85' Ghoulam); Allan (69' Zielinski), Jorginho (83' Milik), Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne.

A inizio ripresa Di Francesco cerca di far cambiare marcia ai suoi, dentro Matri per Defrel e Mazzitelli per Pellegrini. La prima occasione è al 21' per il Napoli con Mertens, che, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, prova la conclusione di prima intenzione trovando però la respinta di Duncan.

Il Napoli non s'arrende e va nuovamente vicino al vantaggio con Mertens su punizione: traversa piena, il Sassuolo si salva. A centrocampo sempre vivo il ballottaggio tra Missiroli e Aquilani, con Duncan pronto a riprendersi il posto in mezzo al campo. Tutto da rifare per i campani, che al 20' centrano anche un incrocio dei pali ancora con Mertens, a portiere statico, prima di ripetersi 10 minuti dopo con Insigne, il cui destro a giro si schianta sulla parte interna secondo palo dopo una strepitosa serpentina. I neroverdi, poi, si sono anche portati in vantaggio, salvo poi farsi recuperare dalla rete di Milik in coda alla gara.

MAZZI-GOL - Berardi, esausto, lascia il posto a Ricci (79'). Peccato non avere portato a casa la vittoria, ci avevamo creduto.

Se c' è un impercettibile tocco anche del neroverde sul pallone, questo non lo toglie dalla disponibilità del giocatore belga, che impatta sulla gamba protesa di Dell' Orco. Orsato - è questa potrebbe essere una notizia se suggerisce il non rigore commette un errore.

"Nel bene e nel male abbiamo determinato il risultato". Rispetto alla scorsa stagione abbiamo un punto in più, nonostante abbiamo giocato la Champions, abbiamo venduto Higuain e siamo stati 4 mesi senza Milik. Però la partita era in mano nostra e qualcosa per riportare in gioco gli avversari lo abbiamo fatto: è un problema che ci ha colpito più di una volta quest'anno.