Forte terremoto magnitudo 6,1: ecco dove

Forte terremoto magnitudo 6,1: ecco dove

La terra ha tremato a cavallo tra Umbria e Marche alle 5.30.

A renderlo noto l'Istituto geofisico americano (Usgs); secondo i rilevamenti l'evento sismico è stato localizzato a una profondità di 42,7 chilometri. Due scosse di minore intensità hanno preceduto il sisma, una con magnitudo 2.6 alle 5:22 e la seconda 2.3 alle 4:53.

Intanto la Protezione civile della Calabria rende noto che in relazione al terremoto verificatosi questa sera in provincia di Cosenza (3 km a nord dell'abitato di Luzzi - magnitudo 3.1 - 10 Km di prof.) si comunica che la Sala Operativa della Protezione Civile Regionale sta mantenendo un livello di attenzione elevato, monitorando la situazione in costante contatto con i sindaci dei comuni prossimi all'area epicentrale e con i Vigili del Fuoco. Non risultano segnalazioni di danni a persone o cose. Tantissimi i problemi che le lungaggini burocratiche non fanno che accentuare.

Di seguito l'elenco della città più vicine alla zona dell'epicentro tratto dal sito dell'Ingv. "E' l'agriturismo - secondo la Coldiretti - il settore turistico più danneggiato dal terremoto con le presenze praticamente azzerate per un crollo di oltre il 90% degli arrivi nelle aziende agricole situate nelle aree del cratere tradizionalmente vocate per vacanze, picnic e gite fuori porta in campagna, grazie alla bellezza dei paesaggi e alla qualita' dell'offerta gastronomica". Si è trattato di una scossa di terremoto abbastanza intensa avvenuta alle 15.53 sui Balcani, esattamente in Albania.