Elezioni Regionali Lazio 2018, Zingaretti si ricandida

La dichiarazione di oggi ad Amatrice apre ufficialmente il percorso che porterà il Lazio alle prossime elezioni: nei tempi difficili che stiamo attraversando solo un centrosinistra aperto, ampio, inclusivo e capace di innovarsi profondamente potrà essere capace di offrire una proposta politica ed elettorale credibile e convincente.

La disponibilità di Nicola Zingaretti a ricandidarsi alla carica di presidente della Regione Lazio è un segnale di speranza e di concretezza per la nostra comunità del Lazio.

Bisogna dare luogo a un confronto, e quindi gli Stati generali del centrosinistra saranno l'occasione per prepararci alla nuova vittoria. "Forze fatte di associazioni, di gruppi, di società civile, di tanti sindaci che, in questi anni, sono stati eletti con le liste civiche e sono un patrimonio immenso". "Non dimentichiamoci mai che nel Lazio c'è la più grande coalizione del centrosinistra in Italia che ha vinto quattro anni fa e tornerà a vincere nel 2018".

Nicola Zingaretti sarà ancora il candidato del centrosinistra per la presidenza della Regione Lazio alle prossime elezioni in programma nel 2018. "Gli impegni per cambiare e i risultati ottenuti".

"Ieri - ha ricordato - con la firma del decreto sulle liste di attesa si è segnato un altro passo storico verso il compimento di un progetto di risanamento e rilancio del Lazio". Per ciò che riguarda ancora la sanità, i trasporti, il bilancio e la trasparenza stiamo facendo di tutto per rispettare il programma annunciato in una regione drammaticamente segnata anche dall'emergenza del terremoto senza dimenticare la fase di ricostruzione avviata. Per il governatore, che al Congresso sostiene Andrea Orlando, spiccano tra i tanti l'ok di Roberto Morassut, coordinatore del comitato Renzi del Lazio, e quello di un player pesantissimo come Dario Franceschini: "Aver governato bene e aver saputo tenere unita una coalizione larga - ha commentato il ministro - sono le premesse migliori per una competizione vincente". Con lungimiranza politica e correttezza amministrativa. "La sua decisione di ricandidarsi è una bella notizia per il Lazio". Il presidente del Pd al Senato, Luigi Zanda ritiene quella di Zingaretti una decisione saggia per "l'ottimo presidente della Regione Lazio che ha governato con efficienza e onestà". Lo farà alla guida di una coalizione larga e inclusiva di centrosinistra.