Champions, il Bayern ritrova Lewandowski

Champions, il Bayern ritrova Lewandowski

Cresce l'attesa alla vigilia della semifinale di ritorno della Champions League tra Real Madrid e Bayern Monaco. Non penso al risultato che dovremo conseguire, ma al tipo di partita che giocheremo: "sarà importante segnare per primi". "Sappiamo che abbiamo meno possibilità di farcela, ma comunque qualche possibilità c'è".

Debacle del Bayern Monaco nel match d'andata dell'Allianz Arena contro il Real Madrid: senza Lewandowski, i bavaresi sono passati in vantaggio con Vidal, hanno mancato il raddoppio con un rigore sbagliato dallo stesso ex centrocampista della Juventus ed infine sono stati schiantati dalla doppietta di Ronaldo. Oggi hanno preso parte alla rifinitura Boateng e Hummels, che sono in dubbio, mentre non si è allenato Neuer, senza che nessuno abbia precisato i motivi del forfsit del portiere. "La qualificazione è ancora possibile, se loro faranno un gol noi ne dovremo fare due e poi vedere che succede". Zinedine Zidane, tecnico delle merengues, ha deciso di non sacrificare Gareth Bale, ancora infortunato. "Non serve fare calcoli, devi pensare a vincere e basta". "Spero che possa essere una serata memorabile". Intanto però procede un passo alla volta, e non molla la presa sul Bayern.

L'assenza del polacco si è fatta sentire in particolar modo contro il Leverkusen, gara conclusa senza gol all'attivo nonostante diverse buone occasioni create: "Contro il Leverkusen non abbiamo segnato, ma abbiamo giocato bene".