Aggiornare Windows 10, Microsoft fissa due grandi finestre per le nuove release

Aggiornare Windows 10, Microsoft fissa due grandi finestre per le nuove release

I dubbi sul possibile abbandono di Windows Mobile sono iniziati a circolare per il fatto che Microsoft sembra essere impegnata a far testare piu' build beta di Windows 10 per PC e meno per smartphone. In ogni caso, la scheda tecnica emersa fa ben intuire che con Windows 10 Cloud, Microsoft punta ad un target d'utenza completamente differente rispetto a quella dei normali PC Windows 10.

Come se non bastasse i dati di Kantar evidenziano le difficoltà di Windows Phone/ Windows 10 Mobile nel settore della telefonia, surclassato da altre potenze come Samsung, Apple, Xiaomi, ecc. In sintesi, in primavera ed in autunno, l'azienda di software sarà sempre pronta a rilasciare dei maxi update per il sistema operativo Windows 10, ricchi di nuove funzionalità. Tutto questo per garantire prestazioni simili o pari a quelle offerte dai Chromebook con Chrome OS di cui i dispositivi con Windows 10 Cloud saranno dei diretti concorrenti.

Il prossimo aggiornamento di casa Microsoft, Windows 10 Redstone 3, era atteso per la fine dell'anno. Secondo quanto comunicato ufficialmente da Redmond, gli aggiornamenti futuri arriveranno nei mesi di marzo e settembre.

Nel frattempo sono trapelati online alcuni rumors riguardanti proprio il prossimo aggiornamento di Windows 10, il quale dovrebbe lanciare Project Neon che a sua volta dovrebbe apportare un cambio di look all'interfaccia, oltre ad aggiungere vari miglioramenti al browser Edge, l'implementazione della Tabbed Shell e molto altro ancora. Difatti Microsoft, probabilmente ascoltando i feedback dei suoi utenti, ha deciso di implementare in Windows 10 un tool, chiamato momentaneamente "Power Throttling", che permette di monitorare le app eseguite in background e di limitarle a piacimento, migliorando così la durata della batteria sui dispositivi portatili come tablet e notebook.