A Napoli spuntato le false farmacie cinesi maxi sequestro della Finanza

Al termine del servizio, i finanzieri hanno posto sotto sequestro oltre 500 scatole di farmaci, più di 36.000 compresse/pasticche, 2.100 fiale orosolubili, pomate ed integratori delle più svariate marche e tipologie, mentre i due responsabili sono stati denunciati all'A.G. competente per esercizio abusivo di una professione.

La Guardia di Finanza sta intensificando sempre più i controlli sul territorio per prevenire l'abusivismo commerciale e tutelare la salute pubblica.

I finanzieri del Comando provinciale della Guardia di Finanza di Napoli hanno sequestrato prodotti farmaceutici venduti in "empori" gestiti da cittadini di etnia cinese. I militari hanno scoperto due attivita' commerciali che vendevano svariati prodotti medici oltre che senza l'autorizzazione anche in assenza di un farmacista al banco. 5 DEL - speiga la nota - DECRETO LEGISLATIVO N. 233/2006. Non tutti a quanto pare, perchè in ben due dei suddetti negozi sono state sequestrate 36mila compresse di farmaci, quali antidolorifici e antidepressivi.