Sci, CdM: Shiffrin regina in California, suoi slalom e coppa di specialità

Sci, CdM: Shiffrin regina in California, suoi slalom e coppa di specialità

Sono comunque contenta, me la sto godendo.

Federica Brignone sfodera classe e carattere e si piazza seconda nel gigante di Squaw Valley (Usa) sulla pista "Red Dog", fascino e teatro delle gare olimpiche del 1960.

Sulle nevi della località californiana sede dei Giochi del 1960 e tornata in Coppa dopo 48 anni la fuoriclasse statunitense del Colorado malgrado un errore nella parte centrale ha preceduto la neocampionessa del mondo e leader di specialità di 2 decimi. Ha vinto, in 2'16 " 42, la campionessa locale Mikaela Shiffrin, quarto successo in questa disciplina, terza si è piazzata la francese Tessa Worley (2'17 " 28). Ma l'Italia può essere ancora una volta molto soddisfatta delle proprie ragazze, a partire dalla veterana della squadra Manuela Moelgg, brava 4/a in 2'17 " 45. Ma Sofia è stata autrice di una seconda manche da grande equilibrista, dopo avere perso il bastone sinistro contro una porta e avere lottato come una leonessa sino al traguardo. Nelle prime dieci, tra l'altro, è riuscita a rientrare anche Marta Bassino. A risollevare le sorti di casa Italia, però, ci pensano Chiara Costazza e Irene Curtoni, rispettivamente quinta e nona.

Vince Mikaela Shiffrin, ma a Squaw Valley il secondo posto va a Federica Brignone. L'americana - che compirà 22anni lunedì - ha anche conquistato la sua quarta coppa del mondo in questa disciplina.