Oscar 2017 gaffe: licenziato responsabile della Busta Sbagliata

Oscar 2017 gaffe: licenziato responsabile della Busta Sbagliata

Purtroppo non tutti rideranno di questa storia.

All'indomani delle vittoria, infatti, i cinema in cui è Moonlight viene proiettato hanno visto aumentare il numero dei biglietti staccati e la distributrice Lucky Red ha ricevuto decine di richieste da parte degli esercizi del Paese. Poche sorprese nell'edizione: la più clamorosa vena di giallo l'intera cerimonia - a voler essere maligni - e riguarda proprio il premio per il miglior film. Ha consegnato a Warren Beatty la busta sbagliata con la vincitrice dell'Oscar per la migliore attrice protagonista, andato a Emma Stone per La La Land.

Tutto nasce dal fatto che, per ogni categoria, ci sono due lettere identiche che aspettano ai due lati del palco, per sicurezza ma anche per facilitare lo svolgimento dello spettacolo. E nell'istante in cui ci siamo resi conto dell'errore ci siamo fiondati a segnalare l'errore per correggerlo.

L'Academy of Motion Picture Arts and Sciences sta ancora valutando se preservare intatto il rapporto con la PriceWaterhouseCoopers, che da ottant'anni segue la gestione delle votazioni e delle schede dei vincitori, ma nel frattempo ha deciso che Brian Cullinan e Martha Ruiz, i due partner di PwC che da anni consegnano le schede agli Oscar, non lavoreranno mai più alla cerimonia. "Ai presentatori è stata data per errore la busta sbagliata e, quando scoperto (l'errore), è stato immediatamente corretto". Sfortunatamente in quel lasso di tempo erano già stati pronunciati due discorsi e mezzo.

Insomma, il colpevole è del signor Brian Cullinan. Chi ha montato il segmento trasmesso durante gli Oscar ha confuso le due donne utilizzando una immagine dell'agenzia Getty Images che, apparentemente, l'aveva identificata erroneamente generando in prima battuta confusione: diverse altre testate lo scorso autunno l'avevano utilizzata nei necrologi della Patterson.

In molti segnalano che Cullinan durante la serata ha twittato più volte e lo ha fatto anche nel momento dell'errore.