MotoGp, Valentino Rossi ammette: "sono preoccupato"

MotoGp, Valentino Rossi ammette:

Una tre giorni sul circuito di Losail che apre la nuova stagione del Campionato Mondiale MotoGP 2017, Maverick Vinales ha un passo mostruoso e mostra ancora una volta di esser in perfetta simbiosi con la sua Yamaha YZR-M1. Un bel problema alla vigilia di una stagione in cui il Dottore si appresta a dare la caccia all'agognato decimo titolo iridato di una carriera infinita e già così monumentale. Nemmeno a dirlo, anche quest'oggi Maverick Vinales si è piazzato davanti a tutti, con un tempo di 1:54.330: è stato sfavillante su ogni pista dove sono stati effettuati i test, e non ci sono davvero più parole per sottolineare la padronanza del mezzo che ha acquisito con una rapidità impressionante. "La verità è che la M1 2017 è una moto diversa dalla precedente e non abbiamo ancora capito come farla funzionare al massimo". Ho sofferto molto durante i test invernali e non sono mai stato veramente forte, cosi' il tempo sul giro di oggi e' importante. Sembra che le condizioni della pista sono cambiate e non siamo riusciti a migliorare, ero un po' più lento.

"Sono preoccupato, non siamo ancora pronti per la prima gara". La moto del gruppo Piaggio cresce e adesso Ducati non è più sola nella battaglia contro i "gialli" visto che la Ktm ancora arranca nelle retrovie per manifesti "vizi" di gioventu'. Se facciamo lo stesso nel primo GP come abbiamo fatto nei test, saremo in grado di lottare per la vittoria. Ma le sorprese non finiscono qui, perché Jonas Folger, rookie appena passato dalla Moto2 alla MotoGP, è settimo, con un ritardo dalla vetta di 477 millesimi, e si riconferma competitivo dopo i buoni riscontri dei giorni passati. Bene la Ducati con Dovizioso secondo e Lorenzo quarto, in difficoltà invece Valentino Rossi che non è riuscito a far meglio dell'undicesimo posto.