Hamsik: "Napoli comunque a testa alta"

"Dovremo attaccare ma stando attenti a non prendere goal perché dobbiamo recuperarne due". "Sui calci piazzati dobbiamo migliorare, è un peccato avere subito due gol così". Cosa cambia? Non lo so, siamo sotto e vogliamo fare una bella figura. "E' stato molto importante ci serviva molto per la classifica del campionato ed il secondo posto". L'esperienza servirà eccome, in questo senso il riferimento per tutti sarà Pepe Reina, quello dal maggior numero di partite internazionali e che ha il morale a mille per la parata dell'anno contro la Roma.

Il centrocampista del Napoli, Marek Hamsik, è intervenuto a Mediaset Premium al termine di Napoli-Real Madrid. "Lo apprezziamo molto, vederlo è sempre una gioia".

L'urlo della Champions del San Paolo si sentirà fino a Torino. La normalità è che loro passino il turno, perchè sono loro i Campioni del Mondo. Andremo spensierati, per giocarcela.

Un rapido sguardo anche al tipo di partita da fare, con Hamsik che prova a scrollare dalle spalle la pressione alla sua squadra e metterla su quelle dei madrileni: "Ho fatto tante partite importanti, ma sarà una di quelle che non dimenticheremo. Saranno il nostro dodicesimo uomo" 14.12 - Sei l'unico che giocò contro il Chelsea, avere meno pressione può essere un aiuto psicologicamente? Loro sono pericolosi e hanno tecnica, lo sappiamo. "In casa non sbagliamo quasi mai e daremo il massimo". Pochi tifosi azzurri all'arrivo dei calciatori al centro sportivo, l'entusiasmo però già ribolle in città e Hamsik, diventato ormai napoletano, lo percepisce.