Berlusconi ai giovani: Pd è imploso, in M5S sottoposti a dittatore

Berlusconi ai giovani: Pd è imploso, in M5S sottoposti a dittatore

"Le persone disperate votano chi promette la rivoluzione - aggiunge ancora - Quello è un movimento fatto di sottoposti a un dittatore, di incapaci, di pauperisti e giustizialisti".

Accoglienza calorosa per Silvio Berlusconi, alla manifestazione 'Primavera Azzurra' di Forza Italia Giovani della Lombardi organizzato in corso Como a Milano. E nulla ferma questa ascesa: aumenta la povertà, aumentano i voti a M5S.

"Non c'è nessuna concorrenza" con Salvini, "abbiamo un programma comune che è stato approvato integralmente". "Per evitare questo dramma dobbiamo vincere noi e tornare a governare il Paese".

Tra i partiti avversari, Berlusconi ha ricordato anche i Cinquestelle che a suo dire "non ha neppure le capacità di governare la più piccola entità comunale".

Ironicamente scherza sulla scelta del nome dicendo che gli sarebbe piaciuto di più come simbolo la quercia (ex simbolo del PDS e dei DS) ma che è già stato usato; la metafora dell'albero si rifà alle radici culturali italiane indicando la necessità di non dimenticare le proprie origini, di ridurre l'eccessiva presenza dello Stato e dell'Europa, di aumentare il controllo su immigrazione e sicurezza, di riformare il sistema giudiziario e di reinserire inoltr la Lira come seconda moneta. Quindi ritorna con l'idea della "riforma globale della giustizia". Ancora, il programma prevede di istituire una "pensione minima a mille euro per 13 mesi, pensione alle nostre mamme, sussidio di compensazione per famiglie in condizione di povertà assoluta". Accanto a loro, nelle intenzioni del Cavaliere, nelle liste per le prossime politiche ci saranno anche "professionisti, manager, professori universitari che non hanno mai fatto politica".