Uomini e Donne: Sonia Lorenzini ed Emanuele Mauti dopo la scelta

Non ci resta che attendere l'appuntamento di oggi, alle 14.45 su Canale 5, con la scelta di Sonia Lorenzini.

Al via una nuova settimana dedicata a Uomini e Donne e a tutte le dinamiche dei protagonisti del trono over.

L'ex corteggiatrice di Claudio D'Angelo, anche dopo le insinuazioni che ci fosse un accordo con Federico, ha scelto, a sorpresa, Emanuele, dopo un breve litigio al termine del quale, Sonia confesserà i suoi sentimenti per lui. Un ricco aperitivo con ostriche, che lei sembra non gradire, e un pittoresco e spontaneo complimento anticipano le critiche ai rivali - quattro ebeti, freddi e viscidi - poi al momento dei saluti lui vorrebbe un bacio vero perché sulla guancia bacia la mamma!

Dopo la scelta Sonia Lorenzini ha scritto sui suoi profili social: "Non c'è ragione nella pazzia, non c'è ragione in amore, non esiste razionalità per chi un'emozione non riesce a trattenerla... ho seguito il mio cuore". Forse la tronista si è sentita troppo pressata dal clima accusatorio nei suoi confronti da quando Mario Serpa ha accusato la ragazza di essersi accordato con il suo corteggiatore Federico Piccinato (che conosceva già da prima dell'inizio della trasmissione) di terminare il percorso insieme per business. La scelta ha stupito molto sia il pubblico, sia gli altri corteggiatori poiché è avvenuta in fretta e furia per la paura che la Lorenzini aveva di poter perdere il suo corteggiatore; i due ragazzi hanno lasciato insieme lo studio e un altro tronista molto amato dal pubblico ha deciso di abbandonare il programma senza giungere ad una scelta: Manuel Valicella.

Nel frattempo, però, la De Filippi ha introdotto in studio la coppia ospite, quella formata da Aldo Palmeri e Alessia Cammarota, che hanno parlato della loro riconciliazione dopo un brutta crisi e una sofferenza reciproca durata mesi, che li ha molto cambiati e che ora, almeno stando a quanto dicono, li ha resi molto più forti e uniti, in grado di capire gli errori commessi e soprattutto di non farli più.