Sciopero generale delle telecomunicazioni: in programma un corteo a Catania

Sciopero generale delle telecomunicazioni: in programma un corteo a Catania

Potranno dunque subire ritardi servizi come il passaggio da un operatore all'altro o l'attivazione di opzioni tariffarie, mentre assistenza tecnica e customer care saranno invece forniti come di consueto.

Durante il turno di lavoro di otto ore verranno garantiti esclusivamente i servizi minimi, compresi quelli di rete, di supporto e di assistenza tecnica.

La crisi di Almaviva, di Ericsson, di Tim e di tante altre realtà dimostrano la volontà delle aziende di portare avanti politiche di solo taglio dei costi. Per prima cosa c'è da evidenziare il mancato rinnovo del contratto nazionale.

UILCOM UIL, in linea con quanto deciso dal Coordinamento unitario dello scorso 22 dicembre, confermano la mobilitazione per il rinnovo del CCNL delle Telecomunicazioni, a seguito della presa d'atto della perdurante distanza tra la piattaforma presentata dalle organizzazioni sindacali e le richieste di ASSTEL. Lo sciopero serve anche a tutelare i livelli occupazionali nel settore delle telecomunicazioni italiano. La manifestazione regionale è stata indetta nell'ambito dello sciopero nazionale, per il rinnovo del contratto di un settore "perno dell'innovazione del Paese", come lo definiscono i sindacati.